MACCHINE PER LAVORARE IN RISAIA SU TERRENO ALLAGATO

Considerando la storica tradizione della coltivazione del riso, ampiamente praticata in questa zona, gli attrezzi per risaia in Lomellina (Pavia) progettati e realizzati da Migliavacca Attrezzi Agricoli costituiscono prova l'azienda ha saputo interpretare l'evoluzione dei tempi. Risultato di un lungo lavoro di sperimentazione sul campo, vengono riqualificati di volta in volta, adattandosi alle novità della tecnologia agricola.

Livellatore risaia

Costruito con la parte centrale in misure varie e così le sezioni laterali. Larghezze di lavoro da m 4 a m 12. La misura più diffusa è m 7,50 avente ingombro m 2,50, ideale per chi circola su strada. Se le sezioni laterali sono comprese tra m 2 e oltre, è consigliabile dotare il proprio livellatore del sistema di alzata idraulica. In questo caso grazie ai 2 cilindri oleodinamici e a un particolare ancoraggio, non è necessario scendere dal trattore per mettere il fermo meccanico. È dotato di variazione idraulica di profondità e di angolari stampati (dalla durata maggiore).

Assolcatore

Viene fornito con attacco a punta intercambiabile che consente l’aggancio a tutti i tipi di trattore. Il cilindro oleodinamico, da usare in sostituzione del 3º punto trattrice, consente di esercitare una pressione sul terreno in modo di ottenere un solco della profondità desiderata, evitando di zavorrare l'attrezzo.

Erpice costipatore

Da sempre è l’attrezzo indispensabile per chi ha necessità di rendere impermeabile il terreno. Si può optare per il costipatore ad un rullo (C1) oppure per il costipatore a doppio rullo (C2). Inoltre è consigliabile dotare il proprio costipatore del livellatore posteriore con cilindro oleodinamico e sistema autolivellante. Le ruote per la circolazione possono essere manuali oppure a comando idraulico. Larghezza di lavoro da m 3 a m 5.

C1

Il continuo progresso ha consentito di progettare e costruire il costipatore C2 che permette una resa maggiore.

C2

Per chi ha problemi di circolazione esistono due alternative. Si può avere in dotazione il secondo timone in senso trasversale per trainare l’attrezzo su strada, oppure si può richiedere il telaio diviso in 3 parti (base m 2,50 con alzata idraulica delle sezioni laterali).